Crea sito

Barcellona: movida a Capodanno

LA CITTÀ
Barcellona ammicca all’Europa con i piedi affondati nell’aroma levantino del suo mare, ed un attaccamento orgoglioso alla terra e alla lingua. Si corre per Barcellona sul filo del presente, tra l’ingenuo consumismo dei suoi abitanti e una vita culturale a dir poco esplosiva facendo attenzione a non perdere l’anima in una “noche” magica ed ambigua.

SISTEMAZIONE: Hotel Aragon – Carrer Aragòn 569 – Barcellona. L’hotel si trova nel centro della città, a 5 minuti dalla Sagrada Familia e dalla spiaggia. In camera: tv schermo piatto, wi-fi, aria condizionata, cassaforte, bagno, doccia e asciugacapelli.
PERIODO: 28/12-1/1.
DURATA: 5 giorni e 4 notti, da sabato pomeriggio a mercoledì mattina.
PARTECIPANTI: minimo 10, massimo 25 persone.
QUOTA INDIVIDUALE: € 490.
COMPRENDE: sistemazione in hotel 3 stelle in camere doppie/triple con bagno, trattamento di mezza pensione con colazione a buffet e cene tipiche, cenone di Capodanno, accompagnatore/interprete, percorsi guidati, materiali turistici, assicurazione sanitaria e bagaglio.
NON COMPRENDE: viaggio, bevande e quanto non indicato alla voce “comprende”.

PERCORSI GUIDATI
Alla scoperta dell’anima di questa città dai mille volti. All’inizio a zonzo nella parte gotica, nucleo antico della città, per poi muoverci lungo i percorsi del Modernismo che ha caratterizzato Barcellona in modo assolutamente originale ed unico. Cercheremo di cogliere lo spirito del posto vagando tra localini poco turistici e gustando le specialità più tipiche. Per la notte di Capodanno Cena del Veglione in un ristorante tipico nel cuore della città al battere di ognuno dei dodici rintocchi non mancheremo di mangiare un chicco d’uva di buon
auspicio, secondo la famosa tradizione locale, per poi brindare tutti insieme. Ci tuffiamo poi tra festeggiamenti delle strade e ci porteremo ad una delle tante feste di quartiere che questa vivacissima città allestisce per salutare il nuovo anno.

PROGRAMMA  DETTAGLIATO
28 Dicembre: arrivo in hotel, sistemazione e consegna dei materiali e introduzione alla vacanza dopo le 15. Nel pomeriggio si consiglia la visita alla Sagrada Família, il grandioso tempio incompiuto di Antoni Gaudí, a due passi dall’hotel e L’Hospital de Santa Creu I Sant Pau, splendido ospedale modernista, opera di un altro grande architetto
Domenech I Mountaner. Dopo cena primo approccio con la vita notturna, ci tuffiamo nella via più conosciuta di Barcellona: La Rambla dove si respira davvero un’atmosfera sovraccarica di energia.
29 Dicembre: primo percorso guidato nel Barri Gótic, l’affascinante quartiere gotico della città. Ammireremo il Palau della Musica Catalana, visiteremo la Cattedrale, Plaça Sant Jaume, Plaça del Rei, Carrer Montcada, e la chiesa gotica di Santa Maria del Mar. Ci perderemo nelle innumerevoli calli con le caratteristiche tiendas, i piccoli negozi dove si può trovare tutto l’artigianato locale e molto di più. Pausa di metà giornata alla Barceloneta per un aperitivo ed eventuale paella in uno degli innumerevoli ristoranti del paseo. Nel pomeriggio visita al Raval detto anche il “Barrio Xino” che si affaccia sulla Rambla. Ammireremo il CCCB, il MACBA, il Monestir de Sant Pau del Camp, la chiesa più antica di Barcellona nel cuore del quartiere e tappa d’obbligo al Mercat de la Boqueria uno dei più
famosi mercati della città: vociferante e coloratissimo esempio di vita quotidiana. Dopo cena nel cuore della città o meglio a zonzo per i locali del quartiere del Born.
Barcellona a Capodanno30 Dicembre: secondo percorso guidato per visitare il Montjuic dove vedremo il Pavelló de Mies Van der Roher, unica struttura rimasta dopo l’esposizione universale del ’29, la Caixa Fòrum, ottimo esempio di riconversione da fabbrica tessile modernista a spazio espositivo, la Fundació Miró, il MNAC, l’Anella Olimpica con il palau Sant Jordi e lo stadio Lluís Companys, dove si è svolta la cerimonia di inaugurazione dei giochi olimpici del 1992. Pomeriggio libero. La sera ci aspetta la Font Magica del Montjuic che ci incanterà con un grandioso spettacolo di luci, acqua e musica. E poi a zonzo per la città in qualche discoteca o localino.
31 Dicembre: terzo percorso guidato. Per cominciare l’irrinunciabile itinerario modernista, periodo nel quale Barcellona ha conosciuto il suo momento di vero splendore e dal quale è stata caratterizzata in maniera assolutamente originale. Visita in mattinata al antasmagorico Parc Güell. Dopo una bella camminata non mancherà qualche sosta in alcuni dei moltissimi locali disseminati nella città dove si possono gustare ottime tapas accompagnate
da un bicchiere di Cava. In Passeig de Gracia vedremo le pazze facciate della Pedrera, Casa Batlò e Casa Amatller e dulcis in fundo tappa a “Els Quatre Gats” storico locale modernista
luogo di ritrovo per Picasso e per molti artisti e intellettuali dell’epoca. Pomeriggio libero: si consiglia il museo Picasso, il MACBA: museo d’arte contemporanea, il Palau della Musica Catalana, il Parc de la Ciutadella o il “Cosmocaixa”. La cena di San Silvestro sarà in un ristorante tipico catalano, poi nottata di festa per la città.
1 Gennaio: in mattinata ci saluteremo e torneremo a casa, portando con noi il ricordo di questa città generosa e magica. Per chi si ferma, la dritta è una calçotada ovvero un tipico pranzo catalano.

 

Per prenotazioni contattaci oppure compila il form sotto:

 

Tags: ,

No comments yet.

Leave a Reply

*