Crea sito

Capodanno in Rifugio: Monti Sibillini

Un programma facile e adatto a tutti ma soprattutto “per tutti i palati”! Esploriamo insieme i magici Monti Sibillini sia nel territorio che nel gusto: dai Piani sconfinati, alle lenticchie di Castelluccio, passando per la norcineria umbra e il rinomato tartufo, “il diamante di Afrodite”. Dai più sportivi, ai più pigroni, ai più golosi… Chiave comune per il gruppo sarà il divertimento e la buona cucina! L’alloggio è nell’accogliente ambiente del Rifugio di Colle Le Cese nel Parco dei Sibillini, a 1500 mt ma tranquillamente raggiungibile in auto. Per quest’anno dimenticate a casa tacchi a spillo e papillon: venite in rifugio e brindate con noi!

«La leggenda vuole che nell’antro della Sibilla, posto sull’omonimo monte, vivesse l’illustre profetessa che raro i suoi segreti altrui rivela. Negromanti e cavalieri erranti, giungevano, da tutta Europa, dopo viaggi estenuanti nella speranza di carpire un oracolo alla Sibilla.» Una terra magica, a cavallo tra Umbria e Marche, dove incantevoli montagne sono rette da arcani incantesimi.. qui si trova la “strada delle fate”, una scia lasciata da creature leggendarie in fuga da Castelluccio dopo notti di danze e misteri. Scopriremo un territorio dove la realtà incontra la fantasia… Grazie alle racchette da neve cammineremo in questo “angolo magico dell’Appennino” fatto di dolci pendii e sterminati altipiani dove la natura ancora incontaminata ci porterà a seguire le tracce del lupo o del gatto selvatico. Ma avremo anche un nuovo compagno di passeggiate: l’asino! Ci attende un allegro Capodanno carico di magia e scoperta!

Capodanno in rifugio nei Sibillini:PROGRAMMA
29 dicembre: nel pomeriggio arrivo e sistemazione in rifugio. Incontro con l’accompagnatore, cena e illustrazione del programma.
30 dicembre: una buona colazione e siamo pronti per la nostra prima ciaspolata. Un percorso tanto semplice quanto panoramico e suggestivo ci condurrà dal rifugio al Monte Macchialta: il ‘balcone’ sui Piani di Castelluccio. Merenda al sacco e rientro nel pomeriggio. Per il pomeriggio libero consigliamo la visita all’antica città di Norcia: uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Qui è nata l’arte del norcino, la lavorazione del maiale, e ancora oggi i sapori della città rimangono inconfondibilmente legati ad una cultura gastronomica di gusti antichi e genuini. Siamo anche nella città che ha dato i natali a San Benedetto di cui tutti conosciamo la celebre frase “ora et labora”. Un giro fra norcinerie, il paradiso dei buongustai, una cioccolata calda e rientriamo in rifugio per la cena. Serata in allegra compagnia.
31 dicembre: ricca colazione e via, è la volta della ciaspolata di fine anno! Con le ciaspole ai piedi lasceremo le nostre orme in quello che è stato definito il “Tibet italiano”, siamo negli sconfinati Piani di Castelluccio. Un sosta è d’obbligo nell’insolito omonimo paese, con le sue anguste stradine e le case, addossate le une alle altre e che sembrano difendersi vicendevolmente dal freddo, molto spesso hanno piccole finestre, e sui muri sino a pochi anni fa si potevano vedere piccole figure sacre in ceramica, che una volta forse rappresentavano la sola difesa degli abitanti contro le avversità della natura…l’atmosfera è magica, d’altri tempi! Capodanno in rifugio nei Sibillini:Un caldo vin brulè e dolci di Amedea per tutti prima di rientrare e prepararsi per il Cenone e la festa di Capodanno. Seguiranno Musica, balli, brindisi di mezzanotte, festeggiamenti e passeggiata notturna sotto dal cielo stellato. Benvenuto 2014!
1 gennaio: risveglio con calma e… “qui casca lì’asino!”. Ci trasferiamo in Val Castoriana per un’escursione enogastronomica con asini e muli come compagni di passeggiata per il paese. Il 2014 è già iniziato alla grande, con tanti sorrisi e la pancia piena! Nel primo pomeriggio saluti e partenza. E buon anno a tutti!

Importante: il programma è adatto a tutti, i percorsi di ciaspe sono semplici e prevedono un dislivello medio di 300 metri. Munirsi di termos per poter mantenere il the caldo, dell’abbigliamento e dell’attrezzatura adeguati. Gli spostamenti dove previsti si faranno con mezzi propri.

COME ARRIVARE
In auto da Perugia: 
prendere la statale per Spoleto, a 3 km. prima di Spoleto svoltare verso sinistra, imboccare la galleria e seguire le indicazioni per Norcia, arrivati a Norcia prendere la strada per Ascoli Piceno e dopo 5 km imboccare la strada per Forca Canapine. Dopo 14 Km. si arriva al rifugio Colle le Cese (altitudine 1.500 mt. s.m.).
In auto da Roma: autostrada A1 uscita Orte, direzione Terni, da Terni prendi la SS 209 “Valnerina” e seguire le indicazioni per Norcia; arrivati a Norcia prendere la strada per Ascoli Piceno e dopo 5 km imboccare la strada per Forca Canapine. Dopo 14 Km. si arriva al rifugio Colle le Cese (altitudine 1.500 mt. s.m.).
In auto da San Benedetto del Tronto (e da Ascoli Piceno): uscita autostrada per Ascoli, si prende la Salaria superando Ascoli Piceno , fino ad Arquata del Tronto. 1 km ca. dopo l’uscita per Arquata del Tronto, si troverà l’indicazione Forca Canapine. Si segue sempre questa indicazione fino a raggiungere la località. Appena 100 metri dopo il cartello indicante la località, sulla destra svoltare alle insegne “Rifugio Colle Le Cese”. Compiuti ca. 500 metri su questa strada secondaria, siete arrivati.

METEO: Ultima nevicata 29 novembre.
TIPOLOGIA DELLA VACANZA: ciaspolate di gruppo in rifugio
LIVELLO DIFFICOLTÀ: facile.
SISTEMAZIONE: Rifugio Colle le Cese – Forca Canapine 2 – Arquata del Tronto (AP). Accogliente rifugio nel Parco dei Sibillini a 1500 mt, ma raggiungibile in auto. Comode camere multiple/quadruple/doppie con servizi interni, doccia e acqua calda. Lenzuola, coperte e asciugamani vengono forniti in loco.
PERIODO: 29/12-1/1.
DURATA: 4 giorni e 3 notti.
PARTECIPANTI: minimo 10, massimo 20 persone.
ACCOMPAGNATORE: guida naturalistica.
QUOTA INDIVIDUALE: in camera multipla con bagno € 410, in quadrupla € 450, in doppia € 490.
COMPRENDE: sistemazione in rifugio, trattamento di pensione completa fino al pranzo/merenda del 1 gennaio, cenone di Capodanno, accompagnatore, escursioni guidate, noleggio racchette da neve, assicurazione.
NON COMPRENDE: viaggio, bevande e quanto non specificato alla voce “Comprende”.
NOTA BENE: il programma potrà subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche e/o su indicazione da parte dell’accompagnatore.

Per prenotare il tuo Capodanno sulla neve contattaci oppure compila i form sottostante:

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply

*