Crea sito

..fino a Samarcanda io ti guiderò

Samarcanda è una città magica, misteriosa e bellissima.

Mosaici e lapislazzuli per un’arte islamica che evoca ambienti e atmosfere da grandi viaggi. La tomba di Tamerlano, un bazar variopinto… e quel senso di “doverci” arrivare… come vuole la leggenda

Samarcanda – in Uzbekistan – ti ruba il cuore. Solo magia e mistero. Dove stia il segreto della sua decadenza e rinascita. Quale sia l’attrazione maggiore, che rende Samarcanda indimenticabile al ricordo del turista. Samarcanda è una città letteraria: che evoca ambienti e atmosfere da grandi viaggi e grandi avventure. Ma perché proprio Samarcanda?

Samarcanda, dove si trova?

Samarcanda si trova a 710 metri sul livello del mare, nell’Uzbekistan orientale, non troppo distante dal confine con il Tajikistan. E’ divisa in due parti: città vecchia a est, e modernità russa a ovest (con le strade costruite nell’Ottocento, ampie e ombrose, che conducono al centro amministrativo).

Cosa vedere a Samarcanda?

Monumenti che lasceranno senza fiato. Naturalmente è nella parte vecchia di Samarcanda che ci sono i monumenti da vedere. A cominciare dal Registan, un complesso di madrase (le scuole coraniche) maestose e imponenti. Gli edifici sono adornati da mosaici di lapislazzuli. Un  gioco di incastri armonioso che rende quest’insieme di madrase uno dei monumenti più straordinari dell’Asia centrale. Questo era il centro commerciale della Samarcanda del medioevo.

Il monumento più suggestivo di Samarcanda è invece la strada funeraria: Shahi-Zinda, che significa “tomba del re vivente”. C’è un santuario interno – meta attuale di pellegrinaggi – e tombe in cui furono sepolte famiglie e favoriti della corte di Tamerlano e lo stesso nipote di questi,  Ulughbek.

Il monumento più grande di Samarcanda è sicuramente la moscheaBibi-Khanym: gigantesca, la sola porta principale era alta trentacinque metri. Probabilmente quando fu costruita (su ordine della moglie di Tamerlano) era una delle maggiori del mondo islamico. Si trattò di un’architettura al limite delle possibilità:  quanto consentito dalle tecniche costruttive di allora. Il che fu anche la sua rovina; l’edificio crollò definitivamente nel corso del terremoto del 1897.

Il monumento più storico di Samarcanda è il mausoleo Guri Amir, dov’è sepolto Tamerlano, ai margini della città vecchia. Poi c’è il sito archeologico dell’antica Samarcanda, il bazar frenetico e variopinto, le altre moschee… insomma Samarcanda è una città in cui è necessario tornare.

 

 

 

Curioso anche tu visitare Samarcanda? Contattaci per qualsiasi informazione o preventivo oppure compila il form sottostante:

 

Tags: ,

Comments are closed.