Crea sito

Gran Tour dell’Irlanda

PROPOSTA SU MISURA – FLY & DRIVE

Il Fly&Drive rappresenta un’ottima soluzione dal punto di vista economico e permette di gestire in assoluta autonomia il proprio tempo, visitando luoghi che non sarebbe possibile scoprire con altri mezzi di trasporto, come una spiaggia deserta o una scogliera solitaria, un piccolo borgo di mare o una collina tranquilla, un ristorante intimo o un tipico pub di campagna.
Con meno di 10 giorni a disposizione possiamo intraprendere un gran tour dell’Irlanda che ci permette di visitare le principali attrazioni dell’isola, scoprendone tutta la magia e il fascino. Scegliamo come punto di partenza e di arrivo Dublino, dove possiamo ritirare la nostra auto direttamente in aeroporto o in pieno centro, avendo così il primo contatto con la guida a sinistra. 

Dublino Si inizia da qui, dalla capitale Dublino: camminando per le stradine della città possiamo ammirare numerosi monumenti, come la cattedrale St. Patrick ed il Trinity College, facendo tappa al museo della birra Guinness (The Guinness Storehouse), dove possiamo gustare la birra simbolo d’Irlanda. Se viaggiamo con bambini possiamo fare una piccola sosta al Phoenix Park che ospita lo Zoo di Dublino. Tra Febbraio e marzo possiamo assistere alle coinvolgenti partite di Rugby del torneo delle 6 nazioni mentre in occasione del 17 Marzo, Dublino ospita il St. Patrick’s Day Festival, la festa del patrono d’Irlanda: la città per un’intera settimana offre divertimento per tutti, con feste, spettacoli in strada, concerti e quant’altro. Da non perdere!
Dopo una notte in hotel a Dublino ci dirigiamo verso sud, raggiungendo così Kilkenny (124 km in circa 1 ora e 30 minuti) con il suo famoso Castello e le stradine medioevali che ospitano il Guinnes Kilkenny Rhytm and Roots Festival Kilkenny Arts Festival. Pernottamento in hotel.
KilkennyIl mattino seguente proseguiamo verso la contea di Wexford dove si trova l’omonima cittadina (77 km in 1 ora e 15 di viaggio) che, nel mese di ottobre, ospita il Wexford Opera Festival, manifestazione che ha raggiunto un successo internazionale grazie agli allestimenti di opere poco note difficili da ammirare altrove e alla diffusione di un repertorio musicale più popolare.
Da qui Waterford (60 km in meno di 60 minuti), cittadina che fu roccaforte vichinga e che ospita il Waterford Spraoi, International Street Theatre Festival, ed è oggi rinomata per la produzione di raffinati cristalli. Pernottamento in hotel.
Dopo una ricca colazione irlandese siamo pronti per guidare alla volta della vivace cittadina di Cork (120 km in 1 ora e 45 minuti): non possiamo mancare di visitare The English Market, lo storico mercato al coperto ricco di delizie gastronomiche mentre, se amiamo la musica dal vivo, possiamo assistere al Cork International Choral Festival ad aprile e al Guinness Jazz Festival che si svolge ogni anno nel mese di ottobre. Pernottamento in hotel.
Freschi e riposati risaliamo verso la costa Ovest con una sosta doverosa alla città di Limerick (100 km in 1 ora e 30 minuti). Situata in una delle zone più incantevoli d’Irlanda, tra la natura selvaggia del Burren e lo splendore del Ring of Kerry, Limerick si trova a ridosso del fiume Shannon ed è caratterizzata dagli stili delle varie dominazioni che si sono succedute nei secoli. Il suo carattere vichingo si nota passeggiando per le strade cinte da possenti mura e soprattutto visitando il King John’s Castle, costruito sullo Shannon nel 1200 e fulcro medievale della città risalente all’epoca anglo-normanna. Per godere di momenti di relax possiamo fare una passeggiata a People’s Park o sulle rive del fiume, facendo una gita in barca; se siamo amanti della pittura possiamo trascorrere alcune ore al Hunt Museum del XVIII secolo, dove si trovano dipinti di Renoir, Picasso e Gaugin. Pernottamento in hotel.Cliffs of Moher
Il giorno successivo ci dirigiamo verso la contea di Clare, alle Cliffs of Moher and the Burren, le scenografiche scogliere alte 214 metri (78 km di viaggio in 1 ora abbondante). Da qui si raggiunge poi Galway (quasi 80 km in 1 ora e 20), considerata capitale della cultura Gaelica: la città è ricca di pub e locali dove ascoltare musica tipica; inoltre qui si tiene a settembre il famoso Festival delle ostriche.
Non lontano da Galway si trovano due paradisi naturali: possiamo scegliere tra le panoramiche Isole Aran e il maestoso Connemara National Park. La giornata è stata lunga e ci riposiamo in caratteristico hotel di Galway.
Il giorno successivo, dopo aver superato Westport ed essere passati attraverso Sligo, raggiungiamo la Contea di Donegal, la zona più selvaggia e solitaria dell’Irlanda. Oltre Donegal, giunti ormai nell’Irlanda del Nord, merita una visita la cittadina dalle mura ancora intatte di Londonderry (da Galway sono 275 km percorribili in 3 ore e 50 di viaggio).
BelfastDopo un meritato riposo proseguiamo fino a raggiungere la strada litoranea, e qui – se siamo amanti del whiskey – possiamo fermarci nel villaggio di Bushmills (1 ora di macchina) nella contea di Antrim, dove si trova la Old Bushmills Distillery, la distilleria più vecchia del mondo! Vicino a Bushmills ammireranno la famosa Giant’s Causeway per arrivare infine a Belfast (1 ora e 10 minuti di viaggio), città ricca di ristoranti rinomati dove, tra l’altro, ogni venerdì e sabato mattina si tiene il St George’s Market. Pernottamento in hotel.
Dalla capitale dell’Irlanda del Nord a Dublino il viaggio non è lungo (meno di 2 ore) e qui si lascerà la propria auto per giungere poi in aeroporto… Siamo sicuri di voler rientrare in Italia?

Proposta di viaggio per 9 giorni di viaggio e 8 notti di pernottamento.

Per maggiori informazioni e per una quotazione personalizzata contatta FrancescaAlessandro, Consulente di Viaggio specializzato sulla destinazione Irlanda, oppure compila il form sottostante.

La presente proposta è da considerarsi una semplice idea di viaggio, una traccia sulla base della quale CartOrange costruirà una proposta su misura, previa verifica della fattibilità al momento della richiesta.

Tags: , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.